Area riservata

I nostri servizi

Workplace
Intelligence

Generiamo insight in tempo reale sulle postazioni digitali e sul loro utilizzo. 
I nostri servizi

Workplace Intelligence.

Generiamo insight in tempo reale sulle postazioni digitali e sul loro utilizzo.

Ci sono sensori ovunque, anche nelle macchinette del caffè. Di fronte all’enorme disponibilità di dati sui device aziendali e il loro utilizzo, le aziende fanno fatica a mettere a fattor comune le diverse fonti che li generano. A uniformare le informazioni in modo da dare un’interpretazione univoca e leggibile.
La parzialità della loro visione non permette di prendere decisioni affidabili: un inventario non accurato o con dati discordanti può alterare le stime di progetto, la gestione del procurement, la risoluzione delle vulnerabilità e il rispetto del budget stanziato. L’intelligence serve a questo, a unire i puntini per creare valore.
Ci sono sensori ovunque, anche nelle macchinette del caffè. Di fronte all’enorme disponibilità di dati sui device aziendali e il loro utilizzo, le aziende fanno fatica a mettere a fattor comune le diverse fonti che li generano. A uniformare le informazioni in modo da dare un’interpretazione univoca e leggibile.
La parzialità della loro visione non permette di prendere decisioni affidabili: un inventario non accurato o con dati discordanti può alterare le stime di progetto, la gestione del procurement, la risoluzione delle vulnerabilità e il rispetto del budget stanziato. L’intelligence serve a questo, a unire i puntini per creare valore.

Con il nostro servizio di Workplace Intelligence, attiviamo un’intelligenza perimetrale che aggrega, riconcilia e normalizza le informazioni da più fonti dati (ambiente virtuale, antivirus, asset inventory, storico ITSM, ecc.) per fornire una base dati comune, trasversale al dipartimento IT.

Permettiamo di conoscere nel dettaglio lo stato di salute e di sicurezza di ogni device connesso, con interrogazioni in linguaggio naturale (NLP) e pannelli smart che mostrano le anomalie che possono impattare la produttività degli utenti.

Con il nostro servizio di Workplace Intelligence, attiviamo un’intelligenza perimetrale che aggrega, riconcilia e normalizza le informazioni da più fonti dati (ambiente virtuale, antivirus, asset inventory, storico ITSM, ecc.) per fornire una base dati comune, trasversale al dipartimento IT.

Permettiamo di conoscere nel dettaglio lo stato di salute e di sicurezza di ogni device connesso, con interrogazioni in linguaggio naturale (NLP) e pannelli smart che mostrano le anomalie che possono impattare la produttività degli utenti.
cosa dovrebbe
metterti
in allarme?

Quali situazioni dovrebbero metterti in allarme?

Scarsa qualità dei dati

I dati di inventario HW e SW non sono normalizzati: duplicazioni di device, intestazioni SW sbagliate o incomplete, suite non riconosciute, falsi positivi.

Interruzioni non previste

Diversi utenti sperimentano interruzioni impreviste e il supporto lavora device per device per identificare la causa ma sarebbe stato più semplice identificare il trend generale (es. tempi di logon lunghi).

Riavvi e aggiornamenti tardivi

La maggior parte delle anomalie richiede interventi operativi semplici, come il riavvio, l’aggiornamento o la distribuzione di patch. Ma è difficile riconoscere i device non gestiti e il ritardo di aggiornamento.

Asset non pervenuti

Con il lavoro remoto, gli utenti usano i loro dispositivi personali per accedere alle risorse aziendali ma non disponi di informazioni sulle loro performance e non sai come potrebbero influire sull’utilizzo.

Quali situazioni dovrebbero metterti in allarme?

Scarsa qualità dei dati

I dati di inventario HW e SW non sono normalizzati: duplicazioni di device, intestazioni SW sbagliate o incomplete, suite non riconosciute, falsi positivi.

Interruzioni non previste

Diversi utenti sperimentano interruzioni impreviste e il supporto lavora device per device per identificare la causa ma sarebbe stato più semplice identificare il trend generale (es. tempi di logon lunghi).

Riavvi e aggiornamenti tardivi

La maggior parte delle anomalie richiede interventi operativi semplici, come il riavvio, l’aggiornamento o la distribuzione di patch. Ma è difficile riconoscere i device non gestiti e il ritardo di aggiornamento.

Asset non pervenuti

Con il lavoro remoto, gli utenti usano i loro dispositivi personali per accedere alle risorse aziendali ma non disponi di informazioni sulle loro performance e non sai come potrebbero influire sull’utilizzo.

Secondo una ricerca IDC, i 41,6 miliardi di dispositivi connessi generanno 79,4 zettabyte (ZB) di dati nel 2025. Gli edge device (endpoint + IoT Edge) sono sempre più protagonisti in settori verticali, come la sanità, il retail, le supply chain. Bisogna mettere a frutto questa miniera di dati, affinché creino valore. Per farlo, dovresti:

Aumentare la qualità dei dati di inventario

Aggregare manualmente i dati da più fonti richiede giorni di lavoro e nel frattempo potrebbero essersi aggiunti nuovi dispositivi su cui non hai visibilità. La maggior parte degli strumenti di inventariazione non sono in grado di fornire un elenco dell’istallato la cui qualità sia sufficientemente accurata. Dovresti predisporre sentinelle di avviso sulla qualità dei dati e ricorrere all’AI per riconciliare e normalizzare i dati di inventario in tempi brevi.  

Avere visibilità d’insieme e nel dettaglio

Ti servono informazioni dettagliate sulla connettività e sullo stato del dispositivo, così come sui processi e sui servizi in esecuzione. Per ogni postazione dovresti avere una valutazione dei rischi, come la reputazione del software installato, la stima del successo degli aggiornamenti ed eventuali proposte di miglioramento per renderla più performante. Sono dati di cui già disponi, ma non sono organizzati in modo tale che ne puoi fruire facilmente. Il dettaglio deve essere ascrivibile in una visione d’insieme, per capire se le stesse anomalie stanno impattando più dispositivi e richiedere un intervento massivo.  

Automatizzare l’operatività

L’Intelligenza Artificiale è un valido supporto per organizzare velocemente e in modo accurato i dati di inventario. Per ottimizzare il tempo del tuo team, dovresti poi renderli azionabili, integrando le informazioni raccolte a workflow automatizzati di distribuzione delle patch, risoluzione delle anomalie, gestione delle criticità. Ti resta solo da definire le regole di contesto, per renderle operative.
 

Secondo una ricerca IDC, i 41,6 miliardi di dispositivi connessi generanno 79,4 zettabyte (ZB) di dati nel 2025. Gli edge device (endpoint + IoT Edge) sono sempre più protagonisti in settori verticali, come la sanità, il retail, le supply chain. Bisogna mettere a frutto questa miniera di dati, affinché creino valore. Per farlo, dovresti:

Aumentare la qualità dei dati di inventario

Aggregare manualmente i dati da più fonti richiede giorni di lavoro e nel frattempo potrebbero essersi aggiunti nuovi dispositivi su cui non hai visibilità. La maggior parte degli strumenti di inventariazione non sono in grado di fornire un elenco dell’istallato la cui qualità sia sufficientemente accurata. Dovresti predisporre sentinelle di avviso sulla qualità dei dati e ricorrere all’AI per riconciliare e normalizzare i dati di inventario in tempi brevi.  

Avere visibilità d'insieme e nel dettaglio

Ti servono informazioni dettagliate sulla connettività e sullo stato del dispositivo, così come sui processi e sui servizi in esecuzione. Per ogni postazione dovresti avere una valutazione dei rischi, come la reputazione del software installato, la stima del successo degli aggiornamenti ed eventuali proposte di miglioramento per renderla più performante. Sono dati di cui già disponi, ma non sono organizzati in modo tale che ne puoi fruire facilmente. Il dettaglio deve essere ascrivibile in una visione d’insieme, per capire se le stesse anomalie stanno impattando più dispositivi e richiedere un intervento massivo.  

Automatizzare l’operatività

L’Intelligenza Artificiale è un valido supporto per organizzare velocemente e in modo accurato i dati di inventario. Per ottimizzare il tempo del tuo team, dovresti poi renderli azionabili, integrando le informazioni raccolte a workflow automatizzati di distribuzione delle patch, risoluzione delle anomalie, gestione delle criticità. Ti resta solo da definire le regole di contesto, per renderle operative.
 

Interroga i tuoi dispositivi
in qualsiasi momento .
Portiamo l’intelligenza
nei tuoi sistemi.

Forniamo informazioni operative sui dispositivi grazie a un’intelligenza perimetrale 
basata sui sensori, che suggerisce – dietro interrogazione – insight, trend delle attività e azioni in tempo reale.  

 Si tratta del punto di partenza per codificare e automatizzare in modo efficace le operazioni di intervento e supporto, con grande risparmio di tempi, costi e risorse. 

02-s logoWnero

Interroga
i tuoi dispositivi
in qualsiasi momento .
Portiamo l’intelligenza
nei tuoi sistemi.

Forniamo informazioni operative sui dispositivi grazie a un’intelligenza perimetrale 
basata sui sensori, che suggerisce – dietro interrogazione – insight, trend delle attività e azioni in tempo reale.  

 Si tratta del punto di partenza per codificare e automatizzare in modo efficace le operazioni di intervento e supporto, con grande risparmio di tempi, costi e risorse. 

COSA OFFRIAMO

Real-time
Insights

Forniamo una rapida consapevolezza sul proprio IT estate.

  • inventario automatico e integrato HW e SW dei dispositivi, con dati normalizzati 
 
  • discovery con scelta della scansione (con agente o senza agente) 
 
  • predisposizione di sentinelle sulla qualità dei dati e definizione delle regole di contesto 
 
  •  architettura estendibile basata su sensori per rilevare i device, organizzati in una mappa con l’ultima posizione conosciuta, lo stato di connessione (online/offline) e la configurazione
 
  •  attivazione o disabilitazione della location service, in base alle regole di compliance aziendali 
 
  •  workplace metering, con indicatori di prestazione (CPU, memory, reliability, battery health, uptimes ecc.)  
 
  •  visibilità sul ritardo delle azioni pending (uptimes e reboot) 
 
  •  verifica in tempo reale delle connessioni TLS  
 
  • valutazione reputazione software secondo i requisiti della National Software Reference Library (NSRL) 
 
  •  identificazione dei software che richiedono una licenza   
 
  • integrazione con strumenti ITAM e ITSM, per avere uno storico dati completo
Identificazione
trend

Semplifichiamo il rilevamento e la risoluzione di anomalie.

  • dashboard google-like interrogabili in linguaggio naturale (NLP)
 
  •  monitoraggio delle condizioni di utilizzo dei device con dati aggregati e leggibili, in tempo reale
 
  • ordinamento dei device secondo il ritardo negli aggiornamenti/riavvi
 
  • identificazione di trend che possono ostacolare la sicurezza (es. disco pieno, non permette la distribuzione della patch) 
 
  •  identificazione di trend che possono ostacolare la produttività (es. lunghi tempi di login)
 
  •  supporto alla gestione operativa/workplace management
Automazione

Colleghiamo l’intelligenza all’operatività.

  •  identificazione dei dispositivi non autorizzati, con conseguente blocco
  • impostazione di workflow automatizzati per la distribuzione delle patch, senza che vi sia ritardo
  •  iperautomazione nella gestione delle criticità (migrazioni OS automatizzate, risoluzione anomalie, apertura automatica di ticket nello strumento ITSM con i dettagli di intervento, per agevolare il supporto)
  •  standardizzazione delle postazioni di lavoro
  •  funzioni di controllo remoto, per poter intervenire localmente 

COSA OFFRIAMO

Real-time
Insights

Forniamo una rapida consapevolezza sul proprio IT estate.

  • inventario automatico e integrato HW e SW dei dispositivi, con dati normalizzati 
 
  • discovery con scelta della scansione (con agente o senza agente) 
 
  • predisposizione di sentinelle sulla qualità dei dati e definizione delle regole di contesto 
 
  •  architettura estendibile basata su sensori per rilevare i device, organizzati in una mappa con l’ultima posizione conosciuta, lo stato di connessione (online/offline) e la configurazione
 
  •  attivazione o disabilitazione della location service, in base alle regole di compliance aziendali 
 
  •  workplace metering, con indicatori di prestazione (CPU, memory, reliability, battery health, uptimes ecc.)  
 
  •  visibilità sul ritardo delle azioni pending (uptimes e reboot) 
 
  •  verifica in tempo reale delle connessioni TLS  
 
  • valutazione reputazione software secondo i requisiti della National Software Reference Library (NSRL) 
 
  •  identificazione dei software che richiedono una licenza   
 
  • integrazione con strumenti ITAM e ITSM, per avere uno storico dati completo
Identificazione
trend

Semplifichiamo il rilevamento e la risoluzione di anomalie.

  • dashboard google-like interrogabili in linguaggio naturale (NLP)
 
  •  monitoraggio delle condizioni di utilizzo dei device con dati aggregati e leggibili, in tempo reale
 
  • ordinamento dei device secondo il ritardo negli aggiornamenti/riavvi
 
  • identificazione di trend che possono ostacolare la sicurezza (es. disco pieno, non permette la distribuzione della patch) 
 
  •  identificazione di trend che possono ostacolare la produttività (es. lunghi tempi di login)
 
  •  supporto alla gestione operativa/workplace management
Automazione

Colleghiamo l’intelligenza all’operatività.

  •  identificazione dei dispositivi non autorizzati, con conseguente blocco
 
  • impostazione di workflow automatizzati per la distribuzione delle patch, senza che vi sia ritardo
 
  •  iperautomazione nella gestione delle criticità (migrazioni OS automatizzate, risoluzione anomalie, apertura automatica di ticket nello strumento ITSM con i dettagli di intervento, per agevolare il supporto)
 
  •  standardizzazione delle postazioni di lavoro
 
  •  funzioni di controllo remoto, per poter intervenire localmente 

Risolviamo esigenze cruciali 
per la gestione delle tue
postazioni di lavoro.

Crea una base dati trasversale al team IT per pianificare gli interventi operativi.

Ridurre l’impatto dei malfunzionamenti sugli utenti

“Vorrei evitare interruzioni impreviste”  

Conoscere ogni aspetto degli asset aziendali (stato, assegnatari, relazione)  

“Vorrei avere chiare le condizioni dei miei asset all’interno dell’infrastruttura aziendale”    

Sapere se ci sono applicativi non in regola 

“Vorrei automatizzare il rilascio degli aggiornamenti” 

Proteggere i dati da minacce esterne

“Voglio avere in tempo reale informazioni sui rischi di esposizione”

Risolviamo esigenze cruciali 
per la gestione delle tue
postazioni di lavoro.

Crea una base dati trasversale al team IT per pianificare gli interventi operativi.

Ridurre l’impatto dei malfunzionamenti sugli utenti

“Vorrei evitare interruzioni impreviste”  

Conoscere ogni aspetto degli asset aziendali (stato, assegnatari, relazione)  

“Vorrei avere chiare le condizioni dei miei asset all’interno dell’infrastruttura aziendale”    

Sapere se ci sono applicativi non in regola 

“Vorrei monitorare la presenza di situazioni non conformi nei device degli utenti” 

Proteggere i dati da minacce esterne

“Voglio avere in tempo reale informazioni sui rischi di esposizione”

Vorresti avere informazioni aggiornate sulle tue postazioni di lavoro 
per pianificare al meglio gli interventi operativi?

CONTATTACI PER UNA
CONSULENZA!

Vorresti avere informazioni aggiornate sulle tue postazioni di lavoro per pianificare al meglio gli interventi operativi?

CONTATTACI PER UNA
CONSULENZA!

La gestione delle postazioni di lavoro digitali deve essere informata, MA NON SOLO.

Scopri gli altri servizi che offriamo per far
lavorare ovunque e in sicurezza le Persone.

La gestione delle postazioni di lavoro digitali deve essere informata, MA NON SOLO.

Scopri gli altri servizi che offriamo per far
lavorare ovunque e in sicurezza le Persone.

Vuoi qualcosa di più?
Iscriviti qui ai nostri eventi