Area riservata

Parlaci della tua esigenza

Le mie esigenze

Monitorare in tempo reale lo stato degli asset IT.

Aiutiamo a risolvere le trattative di negoziazione dei contratti software a proprio vantaggio.

Le mie esigenze

Monitorare in tempo reale lo stato degli asset IT

Ottieni una panoramica completa e centralizzata degli asset IT e delle loro informazioni. 

Con un perimetro di gestione sempre più esteso, i team IT faticano a monitorare gli asset durante tutto il loro ciclo di vita, ancor di più considerando che un terzo di essi (il 32%, secondo Ivanti) utilizza sistemi di tracciamento manuali come i fogli Excel.  

Informazioni basilari come l’ubicazione, gli assegnatari a cui sono affidati, le relazioni interne all’infrastruttura, l’utilizzo che ne viene fatto, le prestazioni, i contratti, le manutenzioni, le garanzie e le dismissioni sono frammentate e non disponibili 

Questa situazione impedisce di gestirli in modo efficace: senza dati aggiornati e facilmente fruibili, la pianificazione di acquisti e rinnovi, la programmazione delle manutenzioni, l’erogazione di servizi e la gestione delle attività di supporto sono penalizzati dall’incertezza.  

Senza avere chiare le relazioni e le dipendenze all’interni dell’infrastruttura, banalmente non si può fare nemmeno l’analisi di impatto: durante i processi di change management non abbiamo la garanzia che non impattino sulle attività aziendali in corso e sui servizi IT.   

Noi aiutiamo le aziende a conoscere ogni aspetto dei loro asset aziendali (stato, assegnatari, relazioni), centralizzando le informazioni relative alla loro gestione in un unico punto.  

Con un perimetro di gestione sempre più esteso, i team IT faticano a monitorare gli asset IT durante tutto il loro ciclo di vita, ancor di più considerando che un terzo di essi (il 32%, secondo Ivanti) utilizza sistemi di tracciamento manuali come i fogli Excel.  

Informazioni basilari come l’ubicazione, gli assegnatari a cui sono affidati, le relazioni interne all’infrastruttura, l’utilizzo che ne viene fatto, le prestazioni, i contratti, le manutenzioni, le garanzie e le dismissioni sono frammentate e non disponibili 

Questa situazione impedisce di gestirli in modo efficace: senza dati aggiornati e facilmente fruibili, la pianificazione di acquisti e rinnovi, la programmazione delle manutenzioni, l’erogazione di servizi e la gestione delle attività di supporto sono penalizzati dall’incertezza.

 Senza avere chiare le relazioni e le dipendenze all’interno dell’infrastruttura, banalmente non si può fare nemmeno l’analisi di impatto: durante i processi di change management non abbiamo la garanzia che non impattino sulle attività aziendali in corso e sui servizi IT.   

Noi aiutiamo le aziende a conoscere ogni aspetto dei loro asset aziendali (stato, assegnatari, relazioni), centralizzando le informazioni relative alla loro gestione in un unico punto.  

 

Perché la tua azienda fa fatica a monitorare gli asset IT aziendali?

Perché la tua azienda fa fatica a monitorare gli asset IT aziendali?

Mancanza di inventari aggiornati

Il fatto che non ci sia più un perimetro definito rende più complicato il monitoraggio degli asset. Ci sono inventari disponibili, ma non sono integrati o dinamici. La visione del proprio ambiente IT risulta sempre parziale.

Non si conosce il ciclo di vita dell’asset

Senza inventari completi di informazioni basilari come gli assegnatari, la locazione, l’utilizzo, è difficile governare il ciclo di vita dell’asset: sapere dove si trova, riassegnarlo, dismetterlo quando è ora.  

Mancanza di controllo dei costi e dei livelli di servizio gestiti

La dispersione delle informazioni non permette di ottimizzare il TCO, il ROI e il deprezzamento: la pianificazione di acquisti, rinnovi e investimenti IT è fatta a spanne, senza corrispondenze al reale bisogno.

Si è sempre in ritardo

I team IT inseguono la tecnologia quando si guasta o scade, causando tempi di inattività sul sistema (problemi di hardware, scadenza delle licenze software ecc.). Non riescono a muoversi d’anticipo, evitando blocchi alla produttività.

Perché la tua azienda fa fatica a monitorare gli asset IT aziendali?

Mancanza di inventari aggiornati

Il fatto che non ci sia più un perimetro definito rende più complicato il monitoraggio degli asset IT. Ci sono inventari disponibili, ma non sono integrati o dinamici. La visione del proprio ambiente IT risulta sempre parziale

Non si conosce il ciclo di vita dell’asset

Senza inventari completi di informazioni basilari come gli assegnatari, la locazione, l’utilizzo, è difficile governare il ciclo di vita dell’asset IT: sapere dove si trova, riassegnarlo, dismetterlo quando è ora.  

Mancanza di controllo dei costi e dei livelli di servizio gestiti

La dispersione delle informazioni non permette di ottimizzare il TCO, il ROI e il deprezzamento: la pianificazione di acquisti, rinnovi e investimenti IT è fatta a spanne, senza corrispondenze al reale bisogno 

Si è sempre in ritardo con le soluzioni

I team IT inseguono la tecnologia quando si guasta o scade, causando tempi di inattività sul sistema (problemi di hardware, scadenza delle licenze software ecc.). Non riescono a muoversi d’anticipo, evitando blocchi alla produttività.

COME LO AFFRONTA WEGG:

Per ottenere una panoramica completa e centralizzata degli asset IT aziendali e delle loro informazioni, in modo da migliorarne la gestione, WEGG adotta la seguente strategia:  

01-e1 icone-01

Semplifica la gestione dell’inventario

Gli elementi che compongono l’ambiente digitale aziendale sono molteplici e di diverse tipologie: laptop, server, tablet, computer desktop, dispositivi e app mobili, sistemi operativi, applicazioni basate sul cloud, licenze software. Il primo passo è unificare la gestione e il controllo degli asset IT in un’unica piattaforma.  

Eliminiamo i processi manuali di tracciamento degli asset IT portandoli in un’unica console integrata agli strumenti di discovery e gestione già presenti in azienda. In questo modo otteniamo inventari dinamici e completi in tempo reale e allo stesso tempo facilitiamo la gestione dei servizi IT con dati disponibili per costruire le “mappe” delle relazioni degli asset all’interno del CMDB (Configuration Database Management).  

Hardware e software sono automaticamente collegati agli asset “intangibili” come i servizi ed è possibile costruire le analisi d’impatto e dei cambiamenti per poter intervenire e migliorare i processi. 

01-e1 icone-02

Evidenza del valore di ogni singolo asset 

Avere il controllo degli asset IT non significa avere solo un inventario dettagliato, ma anche una visione completa del valore aziendale di questi strumenti. All’interno della piattaforma, oltre allo stato degli asset e al loro storico dati, diamo visibilità anche agli aspetti finanziari e contrattuali (stato del contratto di servizio, proprietà ecc.).  

In questo modo è semplice effettuare le opportune analisi per definire e ottimizzare il proprio budget. Secondo Gartner, l’utilizzo di uno strumento centralizzato di gestione degli asset IT può portare a una riduzione del 30% dei costi amministrativi 

Ottimizzazione dei processi di intervento 

Con uno strumento centralizzato che verifica la conformità e segue la gestione delle modifiche e dei rilasci, mettiamo il team IT nelle condizioni di intervenire prima che una risorsa scada o si guasti: i flussi automatizzati aiutano a rimanere aggiornati all’ultima versione o a intervenire in modo proattivo sul prodotto.  

 Questo approccio continuativo e ottimizzato semplifica i processi di revisione, liberando il team dall’effettuare controlli periodici ed evita tempi e costi di inattività per guasti o mancati aggiornamenti, permettendo di concentrarsi sull’implementazione di nuovi cambiamenti o altre importanti iniziative.  

 Inoltre, semplifichiamo la vita anche a chi si occupa di service desk: conoscere tutto, ma proprio tutto del ciclo di vita di un elemento, dall’ordine alla dismissione, aiuta a capire rapidamente quali tecnologie devono essere aggiornate o sostituite 

Supporto ed esperienza utente

Integriamo le informazioni disponibili con software di Service Management per velocizzare la risoluzione dei ticket, inserendo anche un concetto di automazione. Con l’inventario e lo stato di tutti gli asset in uso per ogni utente, è facile impostare flussi che risolvono automaticamente i ticket di livello 0 e 1 e indirizzano quelli più complessi verso gli operatori che gestiscono specificatamente quella tecnologia.  

 Possiamo anche rendere autonomo il processo di sostituzione e ordinazione degli asset: con lo stato di ogni risorsa visibile, l’utente può servirsi del portale self-service per ordinare nuovo hardware o nuovo software. Queste procedure automatizzate rendono più fluida l’esperienza utente. 

Incremento della sicurezza IT  

Aumentiamo la sicurezza IT perché con un’unica piattaforma di gestione degli asset, rendiamo più semplice l’individuazione di eventuali falle o non conformità nei certificati di sicurezza e la piena visibilità su chi ha accesso a quale software o attrezzatura e in quale momento.  

In questo modo, se si verifica un problema o una violazione della sicurezza, è più facile risalire alle cause che l’hanno scatenata, circostanziare la parte coinvolta e sanarla tempestivamente.   

COME LO AFFRONTA WEGG:

Per ottenere una panoramica completa e centralizzata degli asset IT aziendali e delle loro informazioni, in modo da migliorarne la gestione, WEGG adotta la seguente strategia:  

01-e1 icone-01

Semplifica la gestione dell’inventario

Gli elementi che compongono l’ambiente digitale aziendale sono molteplici e di diverse tipologie: laptop, server, tablet, computer desktop, dispositivi e app mobili, sistemi operativi, applicazioni basate sul cloud, licenze software. Il primo passo è unificare la gestione e il controllo degli asset IT in un’unica piattaforma.  

Eliminiamo i processi manuali di tracciamento degli asset IT portandoli in un’unica console integrata agli strumenti di discovery e gestione già presenti in azienda. In questo modo otteniamo inventari dinamici e completi in tempo reale e allo stesso tempo facilitiamo la gestione dei servizi IT con dati disponibili per costruire le “mappe” delle relazioni degli asset all’interno del CMDB (Configuration Database Management).  

Hardware e software sono automaticamente collegati agli asset “intangibili” come i servizi ed è possibile costruire le analisi d’impatto e dei cambiamenti per poter intervenire e migliorare i processi. 

01-e1 icone-02

Evidenza del valore di ogni singolo asset 

Avere il controllo degli asset IT non significa avere solo un inventario dettagliato, ma anche una visione completa del valore aziendale di questi strumenti. All’interno della piattaforma, oltre allo stato degli asset e al loro storico dati, diamo visibilità anche agli aspetti finanziari e contrattuali (stato del contratto di servizio, proprietà ecc.).  

In questo modo è semplice effettuare le opportune analisi per definire e ottimizzare il proprio budget. Secondo Gartner, l’utilizzo di uno strumento centralizzato di gestione degli asset IT può portare a una riduzione del 30% dei costi amministrativi 

Ottimizzazione dei processi di intervento 

Con uno strumento centralizzato che verifica la conformità e segue la gestione delle modifiche e dei rilasci, mettiamo il team IT nelle condizioni di intervenire prima che una risorsa scada o si guasti: i flussi automatizzati aiutano a rimanere aggiornati all’ultima versione o a intervenire in modo proattivo sul prodotto.  

 Questo approccio continuativo e ottimizzato semplifica i processi di revisione, liberando il team dall’effettuare controlli periodici ed evita tempi e costi di inattività per guasti o mancati aggiornamenti, permettendo di concentrarsi sull’implementazione di nuovi cambiamenti o altre importanti iniziative.  

 Inoltre, semplifichiamo la vita anche a chi si occupa di service desk: conoscere tutto, ma proprio tutto del ciclo di vita di un elemento, dall’ordine alla dismissione, aiuta a capire rapidamente quali tecnologie devono essere aggiornate o sostituite  

Supporto ed esperienza utente

Integriamo le informazioni disponibili con software di Service Management per velocizzare la risoluzione dei ticket, inserendo anche un concetto di automazione. Con l’inventario e lo stato di tutti gli asset in uso per ogni utente, è facile impostare flussi che risolvono automaticamente i ticket di livello 0 e 1 e indirizzano quelli più complessi verso gli operatori che gestiscono specificatamente quella tecnologia.  

 Possiamo anche rendere autonomo il processo di sostituzione e ordinazione degli asset: con lo stato di ogni risorsa visibile, l’utente può servirsi del portale self-service per ordinare nuovo hardware o nuovo software. Queste procedure automatizzate rendono più fluida l’esperienza utente. 

Incremento della sicurezza IT 

Aumentiamo la sicurezza IT perché con un’unica piattaforma di gestione degli asset, rendiamo più semplice l’individuazione di eventuali falle o non conformità nei certificati di sicurezza e la piena visibilità su chi ha accesso a quale software o attrezzatura e in quale momento.  

In questo modo, se si verifica un problema o una violazione della sicurezza, è più facile risalire alle cause che l’hanno scatenata, circostanziare la parte coinvolta e sanarla tempestivamente. 

03-e logoWfondo_wrapped

I BENEFICI DEL NOSTRO APPROCCIO:

Controllo a 360° 

Permettiamo di conoscere ogni aspetto dell’ambiente IT.

  • inventari aggiornati e integrati senza bisogno di personale dedicato
     
  •  rilevamento dello shadow IT e di utilizzi non in regola

  •  conoscenza e governance del ciclo di vita di ogni asset
     
  • mappatura delle relazioni per le analisi di impatto e la gestione dei cambiamenti 

  • ottimizzazione dei processi di acquisto, rinnovo e gestione del budget IT
Riduzione dell’effort 

Ottimizziamo i processi di intervento e favoriamo l’adozione di un approccio proattivo.

  •  monitoraggio preventivo delle criticità 

  • verifica continuativa delle conformità, delle modifiche e dei rilasci 

  • riduzione effort del personale IT grazie ad alert e flussi automatizzati 

  • integrazione con gli strumenti di gestione dei device, di service e help desk  
Maggiore sicurezza

Diamo visibilità sui rischi per la sicurezza in modo da ridurre attacchi e perdite di dati. 

  •  risk assessment/shortfall che stimano il rischio e le azioni correttive 

  •  interventi tempestivi grazie alla prioritizzazione in base al livello di criticità

  •  gestione automatizzata delle vulnerabilità  
Supporto 

Aiutiamo a migliorare l’esperienza degli utenti che necessitano di supporto.  

  • riduzione tempi di attesa grazie a integrazione con strumenti ITSM  

  • impostazione di flussi automatici di risoluzione dei ticket 

  • definizione di portali self-service legati alla gestione degli asset 
03-e logoWfondo_wrapped

I BENEFICI DEL NOSTRO APPROCCIO:

Controllo a 360°

Permettiamo di conoscere ogni aspetto dell’ambiente IT.

  • inventari aggiornati e integrati senza bisogno di personale dedicato
  • rilevamento dello shadow IT e di utilizzi non in regola
  • conoscenza e governance del ciclo di vita di ogni asset
  • mappatura delle relazioni per le analisi di impatto e la gestione dei cambiamenti
  • ottimizzazione dei processi di acquisto, rinnovo e gestione del budget IT
Riduzione dell’effort 

Ottimizziamo i processi di intervento e favoriamo l’adozione di un approccio proattivo.

  •  monitoraggio preventivo delle criticità 
  • verifica continuativa delle conformità, delle modifiche e dei rilasci 
  • riduzione effort del personale IT grazie ad alert e flussi automatizzati 
  •  integrazione con gli strumenti di gestione dei device, di service e help desk  
Maggiore sicurezza

Diamo visibilità sui rischi per la sicurezza in modo da ridurre attacchi e perdite di dati. 

  •  risk assessment/shortfall che stimano il rischio e le azioni correttive 
  •  interventi tempestivi grazie alla prioritizzazione in base al livello di criticità  
  •  gestione automatizzata delle vulnerabilità  
Supporto

Aiutiamo a migliorare l’esperienza degli utenti che necessitano di supporto. 

  • riduzione tempi di attesa grazie a integrazione con strumenti ITSM  
  • impostazione di flussi automatici di risoluzione dei ticket 
  • definizione di portali self-service legati alla gestione degli asset 

Vorresti monitorare ogni aspetto dei tuoi asset IT aziendali?

CONTATTACI PER UNA
CONSULENZA!

Vorresti monitorare ogni aspetto dei tuoi asset IT aziendali?

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA!  

03-e iconaINGRANAGGIO_coloreFondo

I SERVIZI CHE METTIAMO A DISPOSIZIONE:

Forniamo report e insight sugli asset e il loro utilizzo.
Promuoviamo una corretta gestione del cloud, dal dimensionamento di risorse virtuali all’allocazione dei costi.
Analizziamo l’utilizzo degli asset e pianifichiamo scenari alternativi per ridurre la spesa. 
03-e iconaINGRANAGGIO_coloreFondo

I SERVIZI CHE METTIAMO A DISPOSIZIONE:

Forniamo report e insight sugli asset e il loro utilizzo.
Promuoviamo una corretta gestione del cloud, dal dimensionamento di risorse virtuali all’allocazione dei costi.
Analizziamo l’utilizzo degli asset e pianifichiamo scenari alternativi per ridurre la spesa.

APPROFONDIMENTI
Microsoft 365 e l’aumento dei prezzi: 4 cose da fare per ridurre l’impatto sul budget ...

APPROFONDIMENTI
Migrazione al cloud: perché serve un calcolo esatto delle risorse ...

CASE STUDY
MEF
Projects & portfolio management

CASE STUDY
KFD Spa
Assets management

CASE STUDY
MENARINI
Assets management

Vuoi qualcosa di più? Iscriviti qui ai nostri eventi